Stagione 2005
26 luglio 2005 ore 21.00

La disputa

di Marivaux

Regia di Alvaro Piccardi

Produzione:

Suola Nazionale Cinema Centro sperimentale di cinematografia
Chi è stato il primo ad essere infedele? L’uomo o la donna? E’ questo lo scottante interrogativo che cercherà di sciogliere il prossimo spettacolo del Silvano Toti Globe Theatre di Villa Borghese.
L’ironia di un uomo, il Principe, e la malafede di una donna, Ermiana, tradiscono le incertezze dei loro cuori, e sono all’origine della disputa in questione. Sotto gli occhi di Ermiana, il Principe ricrea una specie di età delle origini, mettendo in funzione una macchina che prevede l’incontro fra q...
Chi è stato il primo ad essere infedele? L’uomo o la donna? E’ questo lo scottante interrogativo che cercherà di sciogliere il prossimo spettacolo del Silvano Toti Globe Theatre di Villa Borghese.
L’ironia di un uomo, il Principe, e la malafede di una donna, Ermiana, tradiscono le incertezze dei loro cuori, e sono all’origine della disputa in questione. Sotto gli occhi di Ermiana, il Principe ricrea una specie di età delle origini, mettendo in funzione una macchina che prevede l’incontro fra quattro “persone”, due ragazzi e due ragazze, immersi nello spazio incerto ed oscuro dell’alba dell’umanità. Per il geniale drammaturgo, un’occasione di relazionarci sulla nascita dei sentimenti e delle pulsioni amorose, attraverso i diversi passaggi che vivono i protagonisti della vicenda: dopo “lo stadio dello specchio”, in cui avviene il riconoscimento della propria identità e la scoperta del narcisismo, il momento della scoperta dell’altro, l’emergere della seduzione come gioco di relazione, la necessità di essere amati in modo esclusivo, ma anche di esigere l’adorazione sia dell’altro, che degli altri: in sostanza la necessità di essere continuamente riconfermati nella propria identità.
Temi che vengono trattati con la leggerezza della commedia, ma anche con la crudeltà di un apologo esemplare. Un apologo che vive del nodo drammaturgico dichiarato, ma che ne nasconde un altro più sottile: il gioco perverso di una manipolazione, quella che il principe compie sui quattro ragazzi, soggetti dell’esperimento. C’è qualcosa di  diabolico e di tirannico nel progetto del Principe. 
Lo spettacolo è il risultato di un laboratorio condotto dal regista con i giovani attori del terzo anno di corso del Centro Sperimentale di Cinematografia (Scuola Nazionale Cinema), mettendo a confronto la necessità del compimento del percorso di una esperienza formativa con lo spessore e i temi di una grande drammaturgia. Il risultato ha acquistato allora e acquisterà ancor di più nella sua definizione spettacolare il valore di una profonda riflessione sul teatro. 
Uno spettacolo tramite il quale, attraverso l’improvvisazione, la scoperta di sé e delle possibilità  espressive del corpo dell’attore, si possono confrontare con le pieghe più misteriose e nascoste del testo di Marivaux. Questo, sia per esaltare il valore  professionale di un’esperienza, sia per ripensare il teatro e il suo gioco, attraverso il piccolo capolavoro de “La Disputa”, come una grande occasione di riflessione su stessi, sull’unicità dell’esperienza creativa: in sostanza la scoperta del gioco del teatro come specchio spietato e sincero dell’avventura della vita.
Per gli spettatori e gli autori l’occasione per una riflessione molto attuale: è possibile ricercare la libertà in una società sempre più violenta nella sua capacità di manipolazione dei sentimenti e delle coscienze?
Anche in questa occasione, e per tutti gli spettacoli successivi, ogni domenica i “fidanzati” di ogni età, che si presenteranno al botteghino, avranno diritto ad una riduzione sul biglietto d’ingresso.

Leggi tutto

Cast artistico

Laura Rovetti
Luigi Campi
Riccardo Floris
Emanuela Mascherini
Enrica Ajò
Matteo Febo
Manuela Spartà
Alessandro Lucente
Guglielmo Favilla
Carolina Levi

Cast tecnico

Regia:
Alvaro Piccardi
Maestro movimenti di scena:
Carlo Rescigno
Musiche:
Rita Marcotulli
Costumi:
Giovanna Arena
Direzione tecnica:
Sergio Rossi
Disegno luci:
Giovanni Pirandello
Assistente:
Francesca Amato
Assistente:
Virginia Gentili
Assistente:
Giacomo Ponzio